fbpx

Arredare casa: le migliori soluzioni d’arredo per gli immobili in affitto breve

arredare casa

Arredare casa è per tanti una passione, per molti un’esigenza.

Quando scegliamo la casa che abiteremo o quella che ospiterà gran parte dei nostri weekend fuori porta, ci immaginiamo immediatamente come arredarla.

Una visione d’insieme che si basa sulle emozioni del momento da coniugare con l’efficienza degli spazi e il rapporto tra luci e colori.

Arredare casa fai da te è sicuramente un divertimento e quando si ha una spiccata vena creativa e qualche dimestichezza con distanze e misure, diventare arredatore è un’attività molto coinvolgente.

Prima di ogni considerazione sulla nostra attitudine a diventare interior designer vi suggeriamo di porvi una domanda importante:

Qual è la funzione della nostra nuova casa?

Sarà l’abitazione principale o si tratta di una seconda casa da rendere disponibile per gli affitti brevi?

Il “compito” della casa sarà utile per determinare a grosse linee la tipologia di mobilio da acquistare e il budget da destinarvi.

Arredare casa per gli affitti brevi: soluzioni su misura per ambienti confortevoli

Se il vostro scopo è quello di arredare una casa per destinarla alle locazioni di breve durata, bisognerà tenere a mente innanzitutto le esigenze di comodità, praticità e igienizzazione delle superfici.

Tenere pulito e in ordine ogni cosa significa scegliere materiali a bassa manutenzione.

Pochi mobili scelti sapientemente: una cucina lineare con un piano cottura a induzione, una camera dalle linee essenziali, dotata di comodini e un piccolo armadio, e di una testiera del letto che sia in legno o materiale similare e non in stoffa, per evitare l’accumulo di acari e microbi.

Non potrà mai mancare un divano letto, per massimizzare il numero di posti letto, scelto anch’esso in similpelle in modo da poter essere pulito con un detergente spray ad ogni check-out.

Un mobilio dalle linee lisce, in materiali opachi che non siano soggetti ad aloni, e che siano anche scelti in nuance chiare in modo da dare immediatamente idea di luminosità e ariosità.

Anche il bagno dovrà essere arredato in maniera essenziale.

Dovremo quindi partire da materiali che facciano scivolare via le impurità che non intrappolino il calcare e che non favoriscano macchie e impronte.

Ceramiche bianche e pavimenti in gres faciliteranno la pulizia e saranno sempre in perfetto ordine.

Le tende di casa dovranno essere scelte in modo da essere facilmente rimosse per il lavaggio, quindi possibilmente con bastoni ad asole.

Arredare casa: la scelta dei colori

Anche la scelta dei colori ha un ruolo fondamentale nell’arredamento di una casa.

Come tutti sappiamo, le cromie, se saggiamente utilizzate, possono valorizzare gli spazi e creare empatia con i luoghi.

I mobili, le pareti e i tessuti vanno dunque decisi riuscendo a dare la giusta combinazione cromatica.

Un mix di colori tonalità calde e tonalità fredde può creare ambienti in grado di suscitare familiarità.

Bisogna ricordarsi sempre che il primo approccio con il nostro appartamento in affitto breve avviene attraverso un annuncio e mediante almeno dieci immagini accuratamente realizzate in modo da mettere in risalto i punti di forza dell’appartamento.

Si consiglia di evitare il più possibile le tonalità molto dark e di adoperare alcuni dei colori più apprezzati per arredare una casa:

  • Bianco, di facile manutenzione, illumina e visivamente amplifica gli spazi.
  • Tortora, beige, greige conferiscono eleganza e si abbinano bene ad altre nuance, sia calde che fredde.
  • Blu e verde, dosati con saggezza, creano suggestioni significative e danno la sensazione di relax.
  • Rosa cipria dona charme e grazia e si abbina con raffinatezza alle calde tonalità del legno.
  • Rosso utilizzato in piccole dosi può caratterizzare ambienti dal forte carisma, come soggiorni o cucine.

Le scelte personali nell’arredamento di una casa

Dopo aver assolto alle principali scelte che potremmo definire “tecniche” passiamo al tocco di stile che ciascuno non solo potrà ma anzi dovrà imprimere alla propria casa, sia anche un appartamento da dare in affitto per brevi periodi.

Chi sceglie di soggiornare in un Airbnb non cerca un luogo impersonale, ma intende calarsi appieno nelle atmosfere di un luogo.

Ben vengano dunque elementi d’arredo che richiamano la storia, lo stile, le atmosfere della città, ma anche elementi scelti con gusto personale, che siano in grado di caratterizzare l’ambiente domestico.

Una suggestione dunque immediatamente visiva che trarrà vantaggio da elementi che rendono distinguibile la nostra casa.

Le soluzioni d’arredo orientate alla facile manutenzione non devono restare per così dire “asettiche”, ma, pur restando economicamente convenienti, devono essere il più possibile ricercate e originali, e devono esprimere un linguaggio unico attraverso i complementi d’arredo.

Quadri e oggetti che richiamano scorci e atmosfere della città, fiori sui davanzali, piantine aromatiche in cucina, specchi e soprammobili un po’ ricercati e colorati saranno il nostro ultimo tocco e probabilmente il primo elemento che “bucherà lo schermo” indurrà a scegliere il nostro appartamento in affitto breve.

Devono insomma fare un figurone nelle foto della casa ed essere un ottimo biglietto da visita per attrarre gli ospiti.

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita
CleanBnB