fbpx

Francesco Zorgno commenta l’aumento di capitale CleanBnB in corso dal 28 giugno al 16 luglio

Aumento di capitale CleanBnB

Un ottimo momento per il settore delle locazioni di breve e di media durata, ma soprattutto un importante momento per CleanBnB, Società già quotata su AIM Italia che offre servizi completi di property management e che dal 28 giugno fino al prossimo 16 luglio è impegnata in una operazione di aumento di capitale.

L’operazione consentirà di reperire nuove risorse finanziarie che saranno utilizzate nell’ambito dell’attività della società per perseguire nuove opportunità di crescita.

Nel pieno del periodo della negoziazione dei diritti di opzione, Zorgno ha illustrato agli spettatori di Milano Finanza alcuni aspetti tecnici della negoziazione oltre a rendere note le finalità che saranno perseguite grazie ai nuovi fondi.

Saranno emesse massimo di 1.657.330 nuove azioni ordinarie, al prezzo unitario di 1,2 euro, per un controvalore complessivo pari a massimi 1.988.796 euro. Le nuove azioni sono offerte in opzione agli azionisti nel rapporto di 5 azioni ogni 21 possedute.

Fino al prossimo 12 luglio i Soci potranno esercitare i propri diritti e acquistarne altri sul mercato, alla data del 16 luglio invece potranno esercitarli esclusivamente per sottoscrivere l’aumento di capitale.

Si tratta di una grande occasione per tutti i Soci ma anche per i terzi che possono entrare nella Società acquisendo i diritti di opzione.

Sono i Soci, il cuore pulsante di CleanBnB, la cui storia è quella di una Società ad azionariato diffuso, che ancor prima del crowdfunding contava già su oltre trecento membri.

Oggi CleanBnB ne conta oltre 500, e spesso si tratta di persone che hanno seguito la Società fin dagli esordi o dal primo round di quotazione del 2016.

Sono giorni importanti non solo per i vertici societari, ma per tutti coloro che hanno creduto in CleanBnB e che in questi giorni colgono con soddisfazione questa nuova opportunità.

Segnali di forte ottimismo giungono da soggetti che hanno seguito il progetto fin dal principio, sia privati sia investitori qualificati come ad esempio 4Aim che è entrata in IPO ed ha confermato la sua partecipazione alla nuova operazione.

 

Aumento di capitale CleanBnB: perché si è scelto questo momento per questa grande operazione finanziaria

È un momento ottimale per i mercati azionari ed è un momento magico per la ripartenza del settore turismo.

Si è deciso così di non perdere questa occasione e di trarre vantaggio dalla congiuntura positiva.

L’aumento di capitale consentirà di recuperare una parte delle risorse che il Covid-19 ha strappato a una Società in espansione come CleanBnB, e di puntare con decisione allo sviluppo riuscendo a recuperare almeno in parte il tempo inevitabilmente perduto.

CleanBnB aumento di capitale: come verranno impiegate le nuove risorse

“Questa operazione è un eccellente lancio per delle operazioni che vorremmo partissero al più presto”, afferma Francesco Zorgno.

“Il nostro piano base, senza aumento di capitale, è quello di una crescita lineare e costante in cui però scontiamo questo anno e mezzo di ritardo sui nostri piani causato dal Covid, ma con capitali aggiuntivi possiamo accelerare pesantemente sulla crescita”.

Riportare la Società al punto in cui si sarebbe trovata senza l’arrivo inatteso della pandemia, ma non solo: spingere sullo sviluppo, sull’acquisizione organica di immobili, superare di gran lunga la già sorprendete meta della presenza in oltre 60 località italiane con oltre 1000 immobili gestiti in modo diretto.
Sono questi i principali obiettivi della Società che ad oggi è il primo Property Manager degli affitti brevi sul territorio italiano.

La nuova iniezione di capitale, accelererà una crescita che in ogni modo avverrebbe ma che sarebbe più lenta.

La grande opportunità è data soprattutto dalla possibilità di fare grandi operazioni di aggregazione.

“Il settore degli affitti brevi è ancora troppo frammentato, ci sono centinaia di migliaia di immobili e case vacanza in Italia, ma anche decine di migliaia di operatori del property managment”.

“Il nostro obiettivo è quello di poter fungere da polo di aggregazione di operatori – questo è il progetto di CleanBnB.

Fungere da polo di aggregazione, significherebbe crescere insieme, accelerare non solo il processo di crescita di CleanBnB ma anche di coloro intendono a loro volta accelerare il proprio piano di sviluppo.

La Società seguirà con grande attenzione e grande cautela i propri obiettivi impiegando le nuove risorse soprattutto nello sviluppo, nelle acquisizioni di immobile, nel personale, nei fornitori.

A fine 2021 si potrà già contare su un portafoglio immobili più importante e più sostanzioso.

Se sei già Socio e vuoi scaricare e inviare il modulo di adesione allaumento di capitale clicca su questo link. 

Se non sei già Socio occorre prima acquistare i diritti di opzione che potrai visualizzare sul tuo online banking inserendo il seguente ISIN: IT0005451296 e poi scaricare ed inviare il modulo di adesione.

CleanBnB: analisi dei primi trend del turismo estate 2021

Quelle che alcune settimane fa erano solo delle sensazioni si stanno concretizzando in germogli di una grande ripartenza.

Gli affitti brevi si attestano come la tipologia di soggiorno considerato più sicuro e più tranquillo, la tutela della privacy che offrono per natura gli appartamenti in affitto da privati scongiurano anche il rischio di assembramenti.

Dal punto di vista degli host offrono poi una illimitata flessibilità.

È possibile difatti, aprire un immobile anche per assurdo, per un solo giorno al mese, un albergo non può di certo avere la stessa flessibilità, ma soprattutto lo scorso anno l’affitto breve si è dimostrato, soprattutto per gli italiani che erano costretti a stare in Italia, come una eccellente soluzione per quanti hanno colto l’occasione del il turismo di prossimità, optando per quei piccoli centri in cui talvolta l’ospitalità alberghiera tradizionale è meno forte.

In questo inizio estate 2021 possiamo già affermare che la ripartenza si è diffusa molto rapidamente.
Nel corso del mese di giugno le prenotazioni hanno riguardato sia grandi città che piccoli centri, confermando il modello di affitto breve come l’unica soluzione sostenibile per lavorare bene sia nelle grandi sia nelle piccole città.

Le prenotazioni per il mese di giugno hanno privilegiato il Centro Nord, mentre adesso sembra essere il Centro Sud al centro degli interessi dei guest.

Ma per comprendere quali saranno i trend del turismo futuro è importante chiedersi anche chi sono ospiti.

Si tratta soprattutto di italiani e ciò significa che questa estate 2021 ha ancora un grande potenziale da esprimere.
Gli stranieri, infatti, rassicurati dai green pass e dalla curva dei contagi sempre più in calo in Italia, hanno iniziato a prenotare solo negli ultimi giorni.

Ciò significa che i numeri che potremmo vedere per l’estate 2021 saranno probabilmente molto più interessanti di quelli che possiamo supporre in questo momento.

Un’estate Italiana, dunque, all’insegna della fiducia degli investitori, del turismo capillare e diffuso, dei luoghi di soggiorno privati e della ripartenza di un settore che è in grado di trainare l’intera economia del Paese.

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita
CleanBnB