fbpx

Ristrutturare casa fai da te e renderla appetibile per gli affitti brevi

Ristrutturare casa fai da te

Ristrutturare casa fai da te può essere un’ottima soluzione quando si ha a disposizione un immobile inutilizzato che risulta poco appetibile per essere collocato sul mercato degli affitti brevi.

Un immobile vecchio, datato, non sarà di certo facilmente collocato, ma le spese per una ristrutturazione spesso sono davvero esose e possono scoraggiare dal mettere a reddito una vecchia casa.

Ci si trova dunque davanti ad un bivio, lasciare che l’immobile malridotto resti sfitto ancora a lungo o rimboccarsi le maniche e tentare l’approccio al fai da te?

Ristrutturare casa fai da te: diamo inizio al restyling

Ristrutturare a casa da soli può rivelarsi divertente e dare ottimi frutti elevando la redditività dell’appartamento.

Parliamo ovviamente di un restyling, la cosiddetta svecchiata.

Nei casi in cui la casa presenti danni strutturali o necessiti di un rifacimento degli impianti, dovremo per forza di cose rivolgerci a professionisti specializzati.

Quando invece si tratta di ripulire, rinnovare, rimodernare e rendere appetibile un appartamento, un po’ di impegno, qualche secchio di vernice e tanto buon gusto saranno sufficienti a realizzare il nostro sogno.

Chi cerca una casa in affitto per brevi periodi sarà sicuramente proiettato verso immobili puliti, confortevoli e graziosi, dotati magari anche di qualche comfort.

Ristrutturare casa fai da te: le pareti

Il restyling del vostro appartamento dovrà avere inizio dalle pareti.

La prima cosa da fare per ristrutturare casa da soli è indubbiamente imbiancarla.

Sconsigliamo l’uso della carta da parati, anche se così in voga ultimamente.
I parati possono risultare poco pratici e anche poco igienici in una casa destinata agli affitti brevi.

Meglio optare per una pittura lavabile ed ecologica.

Vi sarà necessario anche un rullo liscio e un pennello piatto, scotch carta, carta abrasiva e cellophane per proteggere i pavimenti.

Tinteggiare i muri dopo aver rimosso chiodi o viti, aver stuccato e levigato le pareti potrà essere perfino rilassante.

Due mani di bianco e una casa può cambiare radicalmente aspetto.

Il bianco rinfresca, illumina, rende più eleganti e neutri gli ambienti, si integra nel contesto di ogni arredo.

Per questo consigliamo di limitare l’uso del colore alle pareti.

Se siete amanti del colore e volete imprimere uno stile davvero personale alla casa, riservatene l’uso solo ad una o due superfici.

Una parete tinteggiata di rosa corallo può creare leitmotiv e coordinarsi con eventuali accessori d’arredo, come i cuscini o le tende, che potranno richiamare il colore prescelto.

Ristrutturare casa fai da te: i pavimenti

Vera nota dolente di appartamenti vecchiotti e obsoleti, pavimenti sporchi, scheggiati, opachi possono limitare drasticamente l’appetibilità di un immobile in affitto.

Piastrellare una casa comporta senza dubbio una spesa considerevole.

I vecchi pavimenti in graniglia di marmo molto diffusi nelle case italiane, andrebbero rivalutati.

La graniglia può essere lucidata e rinnovata facilmente attraverso la levigatura delle marmette con un apposito macchinario. Questo servizio vi costerà circa 20/25 euro al mq.

Se invece i pavimenti sono davvero molto rovinati l’opzione più economica è quella di ricoprirli con un parquet in laminato flottante.

Il parquet flottante ad incastro è davvero semplice da posare, online esistono dei tutorial che vi insegneranno passo dopo passo ad eseguire una perfetta posa in opera.

Il costo di un parquet ad incastro economico varia dai 10 ai 20 euro al mq.

L’alternativa al parquet è la colata di resina. Adatta ad ogni tipo di ambiente, industriale, moderno e persino d’epoca, la resina rappresenta una soluzione valida per ricoprire pavimenti malandati.

Potrete cimentarvi con la posa in opera della resina se avete già dimestichezza col fai da te, in tal caso potrete ottenere risultati davvero apprezzabili.

Ristrutturare casa fai da te con gli arredi

La vostra casa, adesso, sarà realmente più appetibile per gli affitti brevi e non vi resta altro che sfoderare il vostro buon gusto e passare agli arredi.

Scegliete pochi mobili essenziali, specie se si tratta di un appartamento piccolo, e date un’anima alla vostra casa.

Poterete scegliere di mixare arredi moderni con pezzi unici scovati in negozi di modernariato. Una cucina attrezzata, un frigo colorato, una testiera del letto originale, e ancora tende e accessori che denotino stile e ricercatezza, anche se acquistati per pochi euro in un mercato.

Ricordatevi sempre di scegliere materiali sicuri, facilmente igienizzabili e di ridurre l’utilizzo di stoffe e tessuti.

Siamo certi che ristrutturare casa fai da te per gli affitti brevi si rivelerà davvero facile, economico e divertente.

E dopo aver creato il vostro perfetto appartamento, sarete pronti a collocarlo sul mercato delle locazioni di breve durata e a trarne finalmente un meritato guadagno.

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita

Gestione affitti brevi

Scopri quanto puoi guadagnare mensilmente dal tuo immobile con CleanBnB.
Valutazione Gratuita
CleanBnB